Sono circa 9 milioni gli studenti italiani che tornano oggi a scuola. la prima campanella dell’anno scolastico 2015/2016 è suonata in 13 regioni su 20 e fra queste c’è la Sicilia.

La Sicilia è la terza regioni più ‘popolata’ di studenti in Italia dopo Lombardia e Lazio. sono 763.529 gli studenti che iniziano le loro fatiche nell’isola. Il calendario scolastico siciliano prevede, nella maggior parte degli istituti, un avvio scaglionato delle classi anche se tutti gli studenti saranno fra i banchi entro la fine della settimana.

In linea di massima oggi tornano a scuola le prima classi di ogni istituto per consentire le operazioni di formazione proprio delle nuova classi che impegnano buona parte della giornata. fra domani e dopodomani torno in aula le seconde e poi, via via, tutte le altre classi.

Due regioni, Trentino e Molise, hanno già iniziato le lezioni la scorsa settimana mentre la prossima toccherà alle altre 5 regioni. le università inizieranno ai primi di ottobre le lezioni degli anni seguenti il primo mentre le immatricolazioni proseguiranno fino a novembre inoltrato.

A Palermo l’anno scolastico viene inaugurato nei locali del Liceo Linguistico Ninni Cassarà, oggetto, fra l’altro, di un danneggiamento della scorsa settimana. Ospiti del Liceo Don Luigi Ciotti di Libera ed il sottosegretario all’istruzione Davide Faraone.

Le lezioni termineranno il 9 giugno 2016, Durante l’anno sono previste sospensioni per festività il 1 novembre, l’8 dicembre, a Natale (Dal 22 dicembre al 6 gennaio), a Pasqua (dal 24 al 29 marzo), il 25 aprile, il 1 maggio, il 15 maggio festa dell’Autonomia siciliana e il 2 giugno