La V sezione penale del Tribunale di Palermo ha accolto la richiesta di costituzione parte civile presentata da 74 dipendenti di Amia al processo contro l’ex presidente del Consiglio di amministrazione dell’azienda Vincenzo Galioto e l’intero Cda nonché il collegio dei sindaci accusati di aver concorso a determinare il dissesto dell’azienda.

Il Tribunale aveva già accolto le richieste di costituzione parte civile di Legambiente, Comune di Palermo e dei tre ex commissari straordinari di Amia.

Soddisfatti i dipendenti. Nel corso dell’udienza odierna altri 15 lavoratori della società partecipata del Comune di Palermo hanno presentato la richiesta di costituzione parte civile. “E’ un risultato particolarmente importante e significativo  – spiega l’avvocato Beatrice Rinaudo, legale dei 74 dipendenti di Amia – perché  viene dai lavoratori, da anni particolarmente penalizzati dalla disastrosa situazione finanziaria. In questi ultimi anni hanno visto negarsi finanziamenti e mutui di poche migliaia di euro perché dipendenti di Amia”.

La prossima udienza del processo è fissata per il 29 ottobre.