Una trentina di profughi arrivati a Verona dalla Sicilia e dalla Calabria a bordo di un pullman privato si sono allontanati nei pressi della Questura dove dovevano essere sottoposti alle procedure di identificazione.

Sul pullman c’erano quaranta migranti e trenta di loro sono fuggiti quando l’autista e’ sceso dal mezzo. E’ scattato immediatamente l’allarme e le ricerche del personale della Questura e degli agenti delle Volanti hanno permesso di rintracciare una dozzina di profughi, che sono stati ricondotti in Questura per l’identificazione. Al momento sono avviate le analisi dei filmati dei circuiti di sorveglianza, con le quali verranno indirizzate le ricerche degli stranieri fuggiti.