Un proiettile calibro 32 è stato lasciato nella buca della posta dell’assessore alla Formazione in Sicilia, Nelli Scilabra.
Il ritrovamento è avvenuto stamattina, mentre l’assessore era impegnata nel suo ufficio in una riunione con alcuni operatori dell’ente di formazione Ial. È intervenuta la polizia.

Appena 9 giorni fa, una busta con una cartuccia inesplosa da mitraglietta, indirizzata al governatore Crocetta, era stata trovata tra la posta in arrivo a Palazzo d’Orleans. “Nessuno pensi di intimidire il governo regionale – tuona oggi Crocetta – rispetto all’azione di denuncia del malaffare nel sistema della formazione professionale. Nessuno si aspetti sconti, timidezze o incertezze”.

Crocetta esprime solidarietà al suo assessore, “una solidarieta’ – dice – non solo condivisa ma convissuta per avere sperimentato personalmente cosa vuol dire vivere con l’idea che altri possano decidere sul tuo destino. Nelli Scilabra – aggiunge – e’ una ragazza di 29 anni che ha messo a servizio del popolo siciliano la propria passione politica, la propria giovinezza e la propria vita. I giovani siciliani guardino a Nelli come a un modello e io sono orgoglioso di averla scelta come assessore”.

La scorsa settimana Crocetta ha istituito i nuclei speciali antimafia.