L‘Assemblea regionale siciliana ha approvato questa mattina all’unanimità l’ordine del giorno che consente la promulgazione della legge sui precari, senza le parti impugnate del commissario dello Stato.

Dopo che la giunta regionale, presieduta da Raffaele Lombardoaveva approvato ieri il disegno di legge di iniziativa governativa con cui venivano riproposte le norme del ddl n. 645 denominato “Misure di stabilizzazione dei rapporti di lavoro a tempo determinato”, impugnate dal Commissario dello Stato, è di oggi la notizia dlla promulgazione.

Abbiamo preso questa decisione – ha spiegato Lombardo – perché non ci sono stati rilievi da parte del Commissario dello Stato sotto il profilo dell’impianto tecnico-giuridico della legge di stabilizzazione dei precari. Abbiamo effettuato qualche modifica al testo originario, tenendo conto delle eccezioni sollevate”.