“Sono a Bologna, nei supermercati non esitono prodotti siciliani. Dentro i supermercati gli speakers invogliano a consumare prodotti emiliani. Ma se lo facciamo noi, in Sicilia, arriva il Commissario dello Stato e dice che stiamo violando la legge del Libero Mercato”. Lo scrive su Facebook , Fancesco, un siciliano che ha aderito alla campagna lanciata da BlogSicilia che mira a favorire il consumo di prodotti siciliani (campagna più volte sostenuta dai produttori siciliani e che è nota alle cronache come ‘consumo responsabile’ o ‘Km zero’).

Un commento che dificilmente può essere smentito se si guarda al caso Sicilia. L’ultimo fatto, in ordine di tempo, riguarda ad esempio, il tentativo della Regione di vietare la vendita delle bibite gassate nelle scuole per sostituirle con succhi fi frutta made in Sicily. Una norma, ovviamente, bocciata dal Commissario dello Stato.

BlogSicilia invita tutti i siciliani che vivono fuori dalla regione a seguire l’esempio di Francesco e a segnalarci cosa si vende nei supermercati al di fuori dello Stretto e come si comportano, riguardo alla promozione di prodotti locali, i nostri cugini italiani.