In passato le aveva escogitate tutte truffando i gestori di Lottomatica o altri negozianti in giro per l’Italia che ignari, spesso, gli avevano effettuano servizi di ricarica di carte prepagate per diverse migliaia di euro.

Del resto ‘lo specialista’ si presentava nel migliore dei modi osando parecchio: qualche giorno fa, infatti, ha telefonato al Commissario di Modica spacciandosi per un questore.

“Buongiorno…sono il Questore Martinelli…mandate una volante in via….”, ha detto il truffatore pretendendo l’invio di una pattuglia in un distributore di carburanti.

E’ stata l’insolita telefonata, seguita da un’altra con cui il sedicente questore sollecitava l’intervento, ad insospettire i poliziotti sulla vera identità dell’uomo che ha fornito anche l’utenza telefonica.

L’obiettivo del falso poliziotto era farsi passare al telefono dai veri agenti il gestore di carburanti al quale, dicendo di essere il “questore Martinelli”, chiedeva di poter effettuare una ricarica su una carta di credito prepagata per di diverse centinaia di euro promettendo di passare in seguito per saldare il conto.

Ai poliziotti, attraverso dei controlli incrociati sia con il Ministero dell’Interno che con l’utenza fornita, è bastato poco per individuare il truffatore: si tratta di un uomo di origini campane già noto alle forze dell’ordine proprio per le sue truffe.

L’attività investigativa ha scongiurato la concretizzazione della truffa ai danni del gestore che, informato di quanto stava accadendo ai suoi danni, ha presentato denuncia in Commissariato.