Sembrava scomparsa e invece dovrebbe vedere la luce entro Ferragosto la graduatoria della Misura 312 B, un finanziamento proveniente dai fondi del Piano di sviluppo rurale destinato alla “Produzione di energia da fonti rinnovabili”.

Saranno circa novanta le micro-imprese delle zone siciliane economicamente svantaggiate ad accedere alla graduatoria, a fronte delle oltre 400 domande presentate.

Ognuna delle imprese, che secondo quanto prevede il bando non deve operare nel settore agricolo, dovrebbe ricevere circa 200 mila euro. Il budget complessivo del bando è di circa 13 milioni di euro. “Le graduatorie sono quasi pronte – spiega Fabrizio Viola, dirigente del Servizio IV dell’assessorato regionale all’Agricoltura – però non riusciremo a rispettare il termine del 31 luglio che ci eravamo imposti”.

I ritardi, secondo Viola, sono stati provocati “dalle diverse verifiche richieste dalla commissione regionale chiamata a vigilare sul bando relative all’attribuzione dei punteggi alle imprese. I controlli sono in via di conclusione e credo che potremo chiudere le graduatorie definitive tra pochi giorni“.

clap