La Squadra Mobile di Ragusa ha chiuso un’altra casa a luci rosse a Ragusa: è la seconda nel 2015, la sedicesima negli ultimi due anni. Proprietario dell’immobile era un insospettabile impiegato ragusano che affittava case a prostitute di diverse nazionalità.

L’uomo con i poliziotti si è giustificato così: “Non ho neanche fatto il contratto perché le donne stavano al massimo due settimane”. Ieri i poliziotti sono arrivati in via Del carso e hanno sequestrato la casa dopo che erano arrivati in questura diverse segnalazioni dei residenti.

Un inquilino del palazzo è stato costretto a staccare la luce per non subire il disturbo di rispondere al citofono continuamente perché i clienti sbagliavano campanello.