Ha rassegnato le dimissioni dalla carica di assessore alla Cultura e alla Pubblica istruzione del comune di Ragusa. Stefania Campo, componente della giunta M5S guidata da Federico Piccitto, ha fatto un passo indietro dopo che le opposizioni consiliari le avevano chiesto chiarimenti in aula a proposito dell’assunzione di suo marito da parte di una cooperativa che gestisce la lettura dei contatori dell’acqua per conto del comune di Ragusa.

Secondo l’opposizione, l’assessore Campo avrebbe fatto pressioni sulla cooperativa per far assumere il marito. Dopo un confronto interno, la Campo ha rimesso il mandato e il sindaco ha preso ad interim le deleghe dell’assessore.