Un furto, con atti vandalici, è stato commesso nel comitato elettorale del candidato a sindaco del Movimento 5 Stelle di Marsala, Antonio Angileri.

Stamane qualcuno ha forzato la porta a vetri e fatto irruzione nel locale, una stanza a piano terra in via Aspromonte, portando via il monitor di un computer, una stampante, la macchinetta per fare il caffè e una modesta somma di denaro (circa 20 euro).

I ladri hanno messo a soqquadro la stanza, rovesciando sul pavimento i cestini della spazzatura, sedie e tabelloni, sporcando i volantini elettorali e strappando i manifesti appesi alle pareti. Sull’accaduto sta indagando la polizia.

Per Angileri non si tratterebbe di un semplice furto. “E’ una chiara intimidazione – dice il candidato a sindaco, giovane laureato in farmacia – come a dirci di abbassare i toni della campagna elettorale. Mi chiedo il motivo di questo atto, stranamente avvenuto in mattinata. Forse qualcuno sta cominciando a capire che non siamo l’ultima ruota del carro e che abbiamo qualche possibilità in questa competizione elettorale? Noi comunque continuiamo per la nostra strada”.