Un ventenne di Ragusa che, secondo l’accusa, avrebbe avuto rapporti sessuali con una dodicenne, con la quale pare avesse avviato una relazione, è stato arrestato da agenti della squadra mobile della Questura di Catania.

Nei giorni scorsi l’uomo era stato indagato per sottrazione consensuale di minorenne, perché la ragazzina si era trasferita nella casa dove il 20enne era agli arresti domiciliari per altri reati. Secondo la polizia, il giovane temendo di potere essere arrestato stava pianificando la fuga all’estero.