Una trentina tra bastoni e sbarre di ferro, assieme a bottiglie in vetro, nascosti all’interno di un’aiuola sono stati trovati e sequestrati ieri sera nelle adiacenze dello stadio Granillo di Reggio Calabria dove si è svolto l’incontro di calcio Reggina-Palermo valevole per il campionato di serie B, vinto per 2 reti a zero dal Palermo.

Il questore di Reggio Calabria Guido Longo, in ragione della rivalità storica che oppone le due tifoserie, aveva predisposto servizi di ordine pubblico di prevenzione con 250 agenti di Polizia, Carabinieri e Guardia di finanza. Lo sbarramento formato da personale specializzato dei Reparti Mobili di Reggio Calabria e Catania ha inoltre consentito di dissolvere un tentativo, attuato da parte di un gruppo di ultras della Reggina, di violare l’area di massima sicurezza destinata ai tifosi ospiti.

Alla partita che si è svolta regolarmente e senza incidenti hanno assistito 5.200 spettatori di cui 235 tifosi del Palermo.