Aiuti alle imprese fino al 50% per l’assunzione a tempo indeterminato di soggetti “svantaggiati, molto svantaggiati o disabili”.

Il presidente della Regione siciliana, Raffaele Lombardo, e l’assessore regionale al Lavoro, Andrea Piraino, hanno presentato il bando, relativo agli aiuti, che sarà operativo dal 1° febbraio. L’avviso pubblico in questione è stato pubblicato oggi dall’Agenzia per l’Impiego. Si tratta di benefici cumulabili con altri, fino al raggiungimento della metà del costo salariale complessivo.

Si tratta dell’attuazione di due leggi, la 9/2009 e la 11/2010, che prevedono sgravi contributivi e bonus per le imprese che assumono.

Il bando è stato illustrato ai giornalisti nel corso di una conferenza stampa a Palazzo d’Orleans, sede della Presidenza della Regione siciliana. “Questo primo bando – ha spiegato l’assessore Andrea Piraino – dispone di una dotazione finanziaria di 90 milioni di euro a valere sul Fondo sociale europeo, mentre la programmazione complessiva ammonta a 170 milioni di euro. Nel triennio 2010-2012 erogheremo queste risorse che dovrebbe mettere in moto l’occupazione nell’Isola.

L’istanza si presenta on line. I benefici verranno autorizzati sulla base dell’ordine cronologico di presentazione dell’istanza. Gli incentivi sono rivolti a imprese individuali, societarie o cooperative, lavoratori autonomi compresi gli iscritti agli albi, le organizzazioni non lucrative (Onlus) o le associazioni con o senza personalità giuridica”.

La peculiarità sta nella snellezza del procedimento, quasi una sorta di automatismo nella pratica – ha aggiunto Lombardo -. La procedura è di per sè snella, a sportello, fino ad esaurimento del fondo. Per la prima volta, comunque, si adotta una procedura digitalizzata, che anticipa la riforma dell’amministrazione regionale in itinere con la legge sulla semplificazione”.