Sotto l’albero Raffaele Lombardo metterà un nuovo governo, ma con ogni probabilità tutti gli assessori ancora in carica riusciranno a mangiare il panettone visto che la nuova amministrazione regionale vedrà la luce prima di Capodanno.

Il presidente della Regione affinerà le sue scelte proprio durante la pausa natalizia, ma oggi ha ribadito che si tratterà ancora di un esecutivo tecnico: “Dal rimpasto – spiega – nascerà un governo che godrà del consenso di tutti e che manterrà questo profilo tecnico. Potranno esserci solo tecnici di area che consentiranno un riequilibrio tra le forze che lo sostengono”.

Lombardo è chiaro: ribadisce e rilancia il rapporto col Pd e “non” risponde al capogruppo dei senatori Udc, Giampiero D’Alia che ieri aveva annunciato una decisione dopo Natale circa la permanenza del partito nella maggioranza: “A D’Alia non rispondo nulla, le sue osservazioni sono condivise, così come sono condivise e risapute le iniziative di riforma che sono state adottate anche in questi ultimi giorni dal governo. Credo che uno stampo riformista come quello tenuto da questo governo non abbia precedenti”.

Insomma è già toto assessori.