Non rispetta la normativa anticorruzione. Da lunedì prossimo (16 novembre) gli autocompattatori del Comune di Partinico non potranno più conferire i rifiuti alla discarica di Siculiana, in provincia di Agrigento.

Dopo i numerosi solleciti rimasti privi di riscontro, la Catanzaro costruzioni, gestore dell’impianto di smaltimento ha annunciato che interromperà ogni rapporto commerciale per il mancato rispetto della normativa sulla trasparenza amministrativa. Cioè l’accessibilità totale delle informazioni concernenti l’organizzazione e l’attività delle pubbliche amministrazioni, come previsto dalla legge 190 del 2012 (“Disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzione e dell’illegalità nella pubblica amministrazione”).

Nello specifico, per quanto riguarda gli enti locali, questo adempimento si concretizza con la pubblicazione, nella sezione dedicata al contrasto ai fenomeni corruttivi, di alcune informazioni: data del mandato, creditore, importo, data della fattura, data del protocollo, scadenza del pagamento, data dell’effettivo pagamento.

La società Catanzaro aveva già chiesto e ottenuto l’intervento della Prefettura di Palermo per fare in modo che il Comune di Partinico rispettasse la normativa sulla trasparenza amministrativa, ma “nulla è cambiato”.

La discarica di Siculiana non è certo la più vicina al Comune di Partinico ma di sicuro è la più economica: è distante 121 chilometri e con una tariffa di 60,88 euro a tonnellata ed è facilitato nel conferimento, poiché si avvale della stazione di trasferenza di Alcamo del Consorzio Piattaforme Riunite.

La stazione di trasferenza alcamese potrà agevolare Partinico nel conferimento in altri impianti, più o meno vicini, a partire da quello di Bellolampo (distante 21 chilometri e con una tariffa di 107,69 euro a tonnellata). Ma anche Castellana Sicula (distante 123 chilometri e con una tariffa di 87 euro a tonnellata); Campobello di Mazara (distante 56 chilometri e con una tariffa di 97,58 euro a tonnellata); o Trapani, che a breve riaprirà (distante 69 chilometri e con una tariffa di 99,50 euro a tonnellata).