“La bozza di riforma delle competenze delle Province regionali presentata dall’assessore Patrizia Valenti è carente e fragile: appare come un assemblaggio di idee senza un progetto organico. Il gruppo Pd lavora da tempo ad una riorganizzazione armonica di funzioni e competenze, che metta al centro i Liberi Consorzi in equilibrio con gli altri due livelli: Regione e Comuni”. Lo afferma Giovanni Panepinto, vicepresidente della commissione Affari istituzionali all’Ars, in merito all’ipotesi di riforma delle province elaborata dal gruppo di lavoro coordinato dall’assessore alle Autonomie locali Patrizia Valenti.

“La proposta del Pd – aggiunge Panepinto – ha un approccio profondamente differente da quella dell’assessore Valenti: il punto non è fare uno ‘spezzatino’ delle attuali funzioni, ma riorganizzare i servizi senza creare conflitti o sovrapposizioni di competenze”.

Il deputato regionale annuncia poi che nei prossimi giorni il gruppo Pd all’Ars presenterà un proprio testo, “e nella seconda metà di settembre chiameremo ad un confronto sul tema amministratori, economisti ed esperti di architettura istituzionale. All’incontro, al quale darà il proprio contributo anche il presidente della Regione Rosario Crocetta, parteciperà Corrado Passera. I Liberi Consorzi di Comuni – conclude Panepinto -possono e devono essere uno strumento per rilanciare l’economia e lo sviluppo della Sicilia, che è fondamentale per la ripresa del Paese”.