Il presidente della Regione Rosario Crocetta parteciperà domani alla seduta dell’assemblea regionale siciliana convocata per approvare il ddl di riforma elettorale. Crocetta riferirà in aula sulle dimissioni richieste e ottenute dei due assessori Franco Battiato e Antonino Zichichi cacciati dalla giunta.

L’occasione per l’allontanamento dei due assessori è venuta dalle dichiarazioni rese dal cantautore catanese a Bruxelles sulle donne deputate italiane definite “troie”. Ma per Crocetta è stata di fatto l’occasione utile per sancire la conclusione di un’esperienza assessoriale, con Battiato e Zichichi, rivelatasi fallimentari nei risultati.

Al loro posto Crocetta vorrebbe l’archeologa siracusana Maria Rita Sgarlata, impegnata nella corsa alla candidatura per la sindacatura di Siracusa e il mecenate di Tusa Antonio Presti, dal cui staff arrivano sempre più convintamente le voci secondo cui l’imprenditore messinese non vorrebbe accettare l’incarico se non in presenza di precise garanzie riguardo l’assoluta autonomia di manovra alla guida dell’assessorato. Domani comunque, Crocetta potrebbe comunicare i nomi dei nuovi assessori.