Una grande rete culturale che passa attraverso i teatri antichi di Sicilia ed alcune location “aggregate”. Coinvolte sei province dell’isola, con 19 spettacoli in cartellone, quattro nuove produzioni e un riallestimento.
Dal 3 agosto al 25 settembre torna per il secondo anno consecutivo il “Circuito Epicarmo”.

Tra le mete previste i grandi teatri classici di Segesta, Tindari, Morgantina, Palazzolo Acreide, l’area archeologica di Giardini Naxos e l’anfiteatro romano di Catania. Programmate tappe anche a Palermo, nella cornice della settecentesca villa Pantelleria, nel cortile di palazzo Steri, nell’ex tonnara Florio di Favignana, nel chiostro dei Carmelitani a Mazara del Vallo e nella piazza Castello di Lampedusa.

Quest’anno la rassegna si avvale della partnership prestigiosa con il Ravenna Festival, il Teatro delle Albe e il Teatro dei Due Mari di Tindari. Mercoledì 3 agosto l’inizio della grande manifestazione culturale da Catania. Sul palcoscenico Lindsay Kemp, con a fianco Mariella Lo Giudice e il corpo di ballo del coreografo Micha van Hoecke, in ‘Phatos‘, la tragedia delle Troiane. L’8 agosto la replica dello spettacolo a Palermo a Villa Pantelleria.

Daniele Tranchida, assessore regionale a Turismo, Sport e Spettacolo intervenuto alla presentazione del Circuito Epicarmo, tenutasi a Palermo ha dichiarato: “Mi preme sottolineare – ha continuato Tranchida – che questo ulteriore tassello di offerta culturale per il turista, che si protrae sino a fine settembre toccando molte localita’ dell’isola, location di prestigio e siti archeologici, nonche’ i teatri classici, e’ stato possibile grazie alla disponibilita’ dei Fondi Fas del 2008, messi a disposizione dal Cipe con il programma ‘Sensi Contemporanei’. Il ‘Circuito Epicarmo’ – ha concluso – ben si armonizza con la nuova strategia che vogliamo mettere in atto e che tende a legare l’offerta al territorio nell’ottica della qualità e della destagionalizzazione”.

Mauro Lo Monaco, direttore organizzativo della rassegna insieme al Comune di Giardini Naxos, capofila nel progetto ha focalizzato l’attenzione sulle iniziative volte ad incentivare la partecipazione nel pubblico dei teatri. “Per agevolare la fruizione dei turisti – ha spiegato – che si trovano a soggiornare nelle principali localita’ siciliane, e’ stato messo a punto un sistema di trasporto dedicato: dai principali hotel dell’isola di Catania, Messina e Palermo partiranno pullman gratuiti per gli spettacoli previsti in cartellone, con un sistema di prenotazione attraverso un numero telefonico dedicato. Con il biglietto del ‘Circuito Epicarmo’ a fine spettacolo, inoltre, sara’ possibile cenare in un ristorante gourmet convenzionato, a prezzo ridotto.

Info e calendario sul sito www.antichiteatridisicilia.org o tramite il call center al numero 0941240921.

(nella foto, uno scorcio dell’anfiteatro romano di Catania).

v.f