Continua la caccia agli evasori fiscali milionari di Riscossione Sicilia. Oggi a Catania è stata sequestrata una Ferrari da un milione di euro intestata ad una società. Inoltre, a seguito del sopralluogo svolto dal Responsabile dell’Ufficio Obiettivo Grandi Evasori presso il Porto turistico dell’Etna, a Riposto, dove ci risultavano ormeggiati alcuni lussuosi cabinati riconducibili a debitori del fisco, sono stati sequestrati quattro fuoribordo.

“Stiamo andando avanti senza riverenze. – ha dichiarato il Presidente Antonio Fiumefreddo a conclusione della riunione del Consiglio d’Amministrazione svoltasi oggi presso la Direzione Generale di Riscossione Sicilia – Abbiamo revocato 314 legali e ho proposto di portarli a cinquanta. Grazie ai risparmi, abbiamo potuto rispettare il Personale e garantire gli scatti di anzianità in busta paga”.