L’attesa della Camera di Commercio e’ finita e anche quella dei vertici della Gesap. Roberto Helg ha rassegnato le dimissioni da entrambe le cariche che ricopriva. Il suo legale ha portato la lettera in Procura. L’atto verrà reso ufficiale domani mattina dagli organi della Camera di Commercio di Palermo. Helg e’ agli arresti domiciliari, a causa dell’età avanzata, per aver intascato una tangente da 100 mila euro.

Ieri, durante la riunione tenutasi alla Camera di Commercio, dal momento che ancora non arrivavano le attese dimissioni i suoi emolumenti erano stati temporaneamente “congelati”. Tra gli argomenti trattati anche quello sulla privatizzazione dello scalo aeroportuale di Palermo. Approvate alcune delibere tra le quali l’accorpamento con la Camera di Commercio di Enna.

Stando alle notizie odierne la figura di Roberto Helg era al centro di una rete di soggetti implicati nella vicenda delle tangenti all’aeroporto Falcone Borsellino. Quattordici le persone indagate a seguito del suo arresto. Domani i vertici della Gesap, convocati da Enac, saranno a Roma per un incontro incentrato sull’intera vicenda.