Si è costituito il romeno, che avrebbe accoltellato, la sera di Capodanno, un suo connazionale a Partinico. In attesa di un provvedimento dell’Autorità Giudiziaria, c’è massimo riserbo sulla sua identità.

L’uomo si sarebbe spontaneamente presentato in caserma, questa mattina, ammettendo ai carabinieri, di avere ferito Marian Iagobut di 33 anni trovato il primo gennaio scorso, riverso per terra e sanguinante, nella centralissima piazza Duomo, dai militari chiamati ad intervenire per movimenti sospetti in prossimità della Chiesa Madre.

La vittima è stata ferita con dei fendenti al collo, al torace, alla milza e ad una coscia, a seguito di una violenta lite avuta con il proprio connazionale. Attualmente Marian Iagobut è ricoverato nel reparto di chirurgia dell’ospedale civico di Partinico. Le sue condizioni sono critiche; una coltellata gli ha persino perforato un polmone.