Gli agenti di polizia hanno arrestato cinque dipendenti della Rap che avrebbero rubato benzina dal deposito di Brancaccio della società partecipata che gestisce la raccolta dei rifiuti a Palermo.

Secondo una prima ricostruzione i cinque sarebbero stati sorpresi all’interno dell’autoparco con alcune taniche già piene di carburante. 

GUARDA LE FOTO DEGLI ARRESTATI

Una segnalazione anonima ha fatto scattare il blitz all’interno dell’autoparco a Brancaccio. Agenti hanno sorpreso i cinque dipendenti mentre travasavano dagli autocompattatori e altri mezzi della Società Partecipata “Rap”, azienda che si occupa della raccolta e dello smaltimento dei rifiuti di Palermo, con un tubo il carburante in diverse taniche.

In manette con l’accusa di peculato sono finiti Walter Rocca, responsabile dell’area carburanti dell’intera azienda, Maurizio Vella impiegato del magazzino, Vittoriano Muscarello, addetto al rifornimento dei mezzi, Giuseppe Assennato, operaio polifunzionale e Giuseppe Rosato, operatore ecologico anche lui addetto al rifornimento.