Cinque appuntamenti podistici per un’unica manifestazione. E’ quasi tutto pronto per la seconda tappa del Running Sicily 2015, che si correrà a Cefalù domenica 19 aprile. Dieci chilometri nel centro storico, un percorso di circa 2 km da ripetersi più volte.

La tappa sarà protagonista insieme ad altri eventi sportivi, all’interno dell’Earth Day che Cefalù organizza da qualche anno. La Murialdo Cefalù conduce, dopo la mezza maratona di Catania dello scorso 1 marzo, la classifica a squadre sia nel settore maschile che in quello femminile.

La squadra capitanata, dall’ ex maratoneta Pietro Saia, difenderà nella propria città la leadership acquisita dopo la prova catanese. Nella classifica maschile dovrà difendersi dagli attacchi della Fortitudo Catania, dalla Jonia Giarre, dalla Marathon Sciacca e dall’Atletica Sicilia.

Nel settore femminile, invece, dà tranquillità il distacco dalla Scuola di Atletica Leggera Catania e dalla Filippide Messina. Il testimonial delle giornate sarà Antonio Selvaggio, atleta della Nazionale Italiana e olimpionico a Los Angeles 1984. Dopo Catania, appuntamento a Cefalù il 19 aprile. Gli atleti del Running Sicily tornano in pista. E tra arte e sport, la Sicilia riscopre il gusto delle sfide podistiche.