E’ giallo all’ospedale Vittorio Emanuele di Salemi, dove è stato trovato morto il cardiologo Filippo Ampola, dirigente responsabile del reparto di Cardiologia dell’ospedale. Il corpo dell’uomo senza vita era all’interno di uno sgabuzzino attiguo alla stanza che lo stesso medico usava in ospedale nel suo reparto.

Alcuni colleghi, dopo averlo cercato per tutta la mattina, lo hanno trovato intorno alle 13. Preoccupati dalla lunga assenza hanno forzato la porta dello studio e hanno visto che un rivolo di sangue usciva dalla porta dello sgabuzzino.

Sono intervenuti i vigili del fuoco per aprire la porta e hanno trovato il corpo esanime del medico sotto una pila di cartelle e scaffali. La vittima presentava ferite vistose in tutto il corpo e potrebbe essere morto per dissanguamento. Al momento gli inquirenti ipotizzano un incidente sul lavoro. Il cardiologo era sposato ed aveva due figli.