Salvi i settemila precari degli enti locali della Sicilia dei comuni in dissesto o pre-dissesto: “La Camera – dice il deputato del Pd Angelo Capodicasa -, in sede di approvazione della Legge di stabilità, ha approvato l’emendamento dei deputati siciliani del Pd che consente la proroga dei contratti dei lavoratori precari nei comuni dissestati o in pre-dissesto”.

“Sull’emendamento – prosegue – si è spaccato il gruppo del M5s mentre hanno votato contro Lega e Forza Italia. Così, dopo l’approvazione delle deroghe per tutti i precari degli enti locali in Sicilia, abbiamo completato l’opera con quelli che lavorano nei comuni dissestati senza dover attendere il decreto cosiddetto ‘milleproroghe'”.

I sindacati hanno revocato le mobilitazioni in programma da lunedì prossimo dei precari degli enti locali della Sicilia. La decisione è scattata dopo l’ok della Camera all’emendamento dei deputati del Pd alla Legge di Stabilità che consente la proroga per un anno anche dei contratti dei 7 mila precari degli enti locali dei comuni in dissesto e pre-dissesto della Sicilia, che scadono il 31 dicembre prossimo. Lo rende noto la Fp Cgil.

“L’ok al provvedimento – dice il segretario regionale della Fp-Cgil, Michele Palazzotto – è frutto delle nostre battaglie in difesa dei lavoratori”.

Soddisfazione anche dall’AnciSicilia, che ha partecipato alla mobilitazione di lavoratori e sindacati. “Esprimiamo la nostra soddisfazione per l’approvazione dell’emendamento che consente la proroga, per il 2016,  dei contratti  ai lavoratori a tempo determinato dei Comuni in dissesto e pre-dissesto”, ha dichiarato Leoluca Orlando, presidente dell’associazione siciliana dei sindaci.

“Si tratta di un risultato – continua Orlando – che ha visto l’impegno della nostra Associazione su un unico fronte con i rappresentanti delle altre istituzioni, sottolineando, fra tutti, il costante impegno di Angelo Capodicasa”.

“La proroga ottenuta oggi consente, – conclude Orlando –  attraverso la costituzione di  un tavolo di confronto fra Stato, Regione Siciliana, Enti locali e sindacati, la definizione strutturale della problematica dei lavoratori precari degli Enti locali siciliani”.

Ma per Marco Falcone, capogruppo di Forza Italia all’Ars “l’approvazione dell’emendamento col quale si autorizza la proroga di anno dei precari anche nei comuni in condizione di dissesto e pre-dissesto altro non è che una pezza ad un problema che viene solo rinviato all’anno prossimo, lasciando nell’incertezza, ma anche nella delusione, un bacino di lavoratori che oggi rappresenta la spina dorsale degli enti locali siciliani”.