Una inchiesta, attualmente solo conoscitiva, sulle vicende che hanno portato prima alla nomina e poi alla revoca di Paolo Cantaro e Angelo Pellicanò indicati per la guida del Policlinico universitario e dell’ospedale Cannizzaro di Catania.

La Digos di Palermo ha acquisito i documenti relativi all’intera vicenda. investigatori si sono presentati, contemporaneamente, a Palazzo d’Orleans sede della Presidenza della regione, e a Piazza Ottavio Ziino dove si trovano gli uffici dell’assessorato regionale alla salute.

A palazzo d’Orleans è stata acquisita copia del verbale della giunta dello scorso 7 agosto nel corso della quale l’esecutivo avrebbe deciso di revocare la precedente nomina. acquisita anche la documentazione inerente la notifica alla Regione del Decreto Renzi che dal 24 giugno impedisce la nomina di pensionati alla guida delle istituzioni pubbliche.

Nei locali dell’assessorato alla salute, invece, la Digos ha acquisito, invece, gli atti dell’istruttoria che ha portato alla scelta di Pellicanò e Cantaro ed il decreto di nomina. Tutto il materiale confluirà in un fascicolo informativo nel quale è confluito anche un esposto di parte del quale non si conosce il contenuto ne l’estensore e due altri esposti di altrettante associazioni dei consumatori.

Tutto il materiale servirà alla magistratura per decidere se avviare una inchiesta formale