Da un lato i giovani dall’altro la Regione per un tiro alla fune dal quale quest’ultima uscirà sconfitta e per rialzarsi avrà bisogno proprio dei giovani. Così il dipartimento politiche giovanili della Cgil Sicilia ha voluto dare oggi visibilità, con un flash mob in piazza Politeama con la partecipazione dell’Udu Palermo e della rete degli studenti medi, alla richiesta al governo regionale di attivare le misure e i fondi disponibili per le politiche a favore dei giovani.

Alla fine della breve performance di piazza che, chi rappresenta l’istituzione regionale, alla richiesta di futuro da parte dei giovani, cade a terra. Saranno proprio i giovani, senza i quali non c’è futuro, ad aiutare la Regione a rialzarsi.

“Abbiamo voluto mandare un messaggio simbolico forte- dice Andrea Gattuso, responsabile del Dipartimento politiche giovanili della Cgil Sicilia- per dire che i giovani sono stanchi di aspettare”. Aggiunge Monica Genovese, della segreteria regionale Cgil : “E’ qui, in questa terra, che i giovani vogliono avere un futuro, chiediamo quindi al governo regionale- sottolinea- di spendere gli oltre 342 milioni disponibili per misure per favorire l’occupazione e interventi per lo sviluppo”.