Si è svolta oggi la prima riunione della sottocommissione sul 118 e sul trasporto degli emodializzati, insediata presso la commissione Sanità dell’Ars.

“Abbiamo chiesto all’assessorato di fermare le graduatorie regionali: prima di trasferire personale da una parte all’altra della Sicilia rischiando di creare disservizi e ingiuste penalizzazioni, è necessario attendere l’esito del tavolo tecnico governo-Asp”. Lo ha detto Mario Alloro (Pd), coordinatore della sottocommissione.

“Il tavolo tecnico – ha aggiunto – entro il 30 settembre dovrà indicare la possibilità di attivare convenzioni con le Asp, per potere impiegare il personale in esubero nelle rispettive province”.

 In riferimento alle recenti polemiche sugli esuberi del personale 118, Alloro ha detto: “La materia è delicata, stiamo parlando di un servizio sanitario importante: l’obiettivo di tutti deve essere renderlo efficiente e funzionale, tagliando gli sprechi”.

 “Certo – ha aggiunto – sono rimasto stupito dalle affermazioni del dottor Giorgio Vinciguerra, direttore generale Seus, riprese dal capogruppo Pds-Mpa Roberto Di Mauro”. Vinciguerra ha dichiarato che gli esuberi sarebbero “una decina in tutto”.

“Appena poche settimane fa – ha proseguito Alloro – era stato proprio Vinciguerra in commissione Sanità a parlare di ‘centinaia di esuberi’. Forse è bene essere più cauti e responsabili: le dichiarazioni sensazionalistiche, da qualunque parte provengano, servono a poco e di certo non aiutano a risolvere la situazione”.

 “I lavori della sottocommissione – ha concluso Alloro – dunque, serviranno a verificare, al di là degli annunci, la reale situazione del servizio di emergenza-urgenza in Sicilia”

 Alla riunione hanno partecipato anche Giulio Guagliano e Carmelo Pullara del comitato di sorveglianza Seus.