Una discarica a cielo aperto, un’altra, l’ennesima. Al confine tra Misterbianco e Catania, in via Eredia, la Polizia Provinciale ha scoperto una discarica abusiva, che conteneva scarti e materiali edili.

Ancora ‘monnezza’ e rifiuti, non è la prima volta che, a Catania e provincia, delle vie vengano trasformate in discariche abusive.

L’area di 47.000 mq è stata posta sotto sequestro penale. Sequestrato anche l’autocarro che sul posto scaricava e smaltiva illegalmente i rifiuti di scavo e di demolizione.

Il conducente dell’autocarro e il proprietario sono stati denunciati, proseguono invece gli accertamenti per individuare i responsabili della discarica abusiva.

Ci eravamo già occupati di una discarica abusiva via Villa Flaminia, un’altra area di confine tra Misterbianco e Catania. Liberarsi degli scarti dei cantieri edili così come dei rifiuti sembra essere una scelta diffusa. Sarà forse l’inciviltà a suggerire questa soluzione?