Domani sarà il giorno dello sciopero generale della Cgil contro la manovra del governo nazionale. Saranno fermi per 8 ore treni, aerei, bus e metro.

Treni – Si fermeranno dalle 9 alle 17: lo stop riguarda il personale ferroviario e quello di attività di supporto di pulizia delle vetture, di ristorazione a bordo e di accompagnamento notte.

Aerei – I piloti, gli assistenti di volo e il personale di terra degli aeroporti incroceranno le braccia dalle 10 alle 18.

Trasporto locale – A Palermo gli autobus si fermeranno dalle 8.30 alle 17.30.

Lo sciopero riguarderà anche altri settori: le navi e i traghetti ritarderanno di 8 ore le partenze. Gli autisti di camion si fermeranno per tutto l’arco della giornata. Così anche il personale dell’Anas.

Sciopero anche nell’autonoleggio, nelle autoscuole, nel soccorso autostradale, nei trasporti funebri e negli impianti a fune.

In Sicilia sono previsti nove cortei, uno in ogni capoluogo di Provincia:

  • A Palermo concentramento alle 9 in piazza Croci e comizio davanti al Teatro Massimo.
  • A Catania concentramento alle 9 in piazza Bellini e comizio conclusivo del segretario confederale Cgil Serena Sorrentino alle 11.30 in piazza Manganelli.
  • A Messina concentramento alle 9.30 in piazza Antonello. Comizio in piazza Lo Sardo.
  • Ad Agrigento concentramento alle 10.30 in piazza Cavour.
  • A Caltanissetta sit-in di fronte alla Prefettura dalle 10.
  • Ad Enna corteo alle 10 in piazza San Francesco.
  • A Ragusa sit-in alle 10 di fronte alla Prefettura.
  • A Siracusa concentramento alle 9 davanti alla Prefettura.
  • A Trapani partenza del corteo alle 9 da piazza Vittorio Veneto, che si concluderà in piazza Saturno.