Si è spenta ieri, all’età di 65 anni, Elena Fava, figlia del giornalista Giuseppe ucciso dal clan Santapaola il 5 gennaio 1984. Presidente della fondazione intitolata a suo padre, lascia un grande vuoto nella sua famiglia e nell’intera comunità siciliana.

Grande donna, combattiva e integerrima, sempre in prima linea nella lotta antimafia come il fratello Claudio, vicepresidente della commissione Antimafia, soffriva di tumore al polmone diagnosticatole otto mesi fa. “Una lotta silenziosa la sua al fine di non suscitare compassione – afferma Resì Ciancio – vicepresidente della Fondazione Fava, con la quale ha dimostrato fino alla fine la grandezza della sua persona e quella dignità che da sempre la contraddistingueva”.

I funerali avranno luogo domani alle 10 nella chiesa di Ognina e la salma sarà tumulata accanto a quella del padre nella cappella di famiglia a Palazzolo Acreide.

 a cura di Alessandra Romeo