Un appartamento dove si prostituivano donne e transessuali è stato scoperto lungo la riviera Kamarina, a Scoglitti, dai carabinieri, che hanno denunciato tre persone.

I militari hanno identificato alcuni clienti, un transessuale colombiano residente a Roma e due sudamericane, una peruviana e una venezuelana, residenti rispettivamente a Roma e Genova.

I militari hanno accertato che l’immobile era di proprietà di donna di Vittoria, residente a Busto Arsizio, che avrebbe affidato l’appartamento ad un uomo di 55 anni di Scoglitti, il quale a sua volta lo avrebbe dato in uso ad un pregiudicato di 32 anni, anch’egli di Scoglitti.

Tutti e tre sono stati denunciati per aver ceduto in uso un immobile adibito a casa di prostituzione. Prostitute, trans e clienti provenienti da altre province dell’isola sono stati proposti per un foglio di via obbligatorio dal comune di Vittoria.