C’è una parola del dialetto siciliano breve e semplice ma che racchiude un significato profondo e denso di carica espressiva. È “scruscio“, ovvero rumore, fracasso, frastuono, tutto ciò che si fa per attirare l’attenzione.

“Scruscio…note di Sicilia” è il titolo della manifestazione che partirà il 29 luglio per il terzo anno consecutivo e si concluderà il giorno 1 agosto. Un progetto che nasce sotto la direzione artistica e conduzione di Massimo Minutella e che vede nuovamente protagonista la piccola cittadina di Cinisi, comune noto per il suo più coraggioso cittadino, ovvero Peppino Impastato, dal quale ha ereditato la voglia di riscatto e di aggregazione, perseguiti attraverso la musica e lo spettacolo. Una sorta di “storytellers” in 4 serate, nel corso delle quali gli artisti si racconteranno attraverso il mezzo a loro più congeniale: musica, versi o parole, tutto rigorosamente in dialetto siciliano.

La rassegna quest’anno è stata realizzata grazie al sostegno dell’Assessorato Regionale dei Beni Culturali e delle Identità Siciliane e al contributo della Fondazione Federico II, del Comune di Cinisi, dell’Assessorato Regionale del Turismo, dello Sport e dello Spettacolo e dell’Assessorato alle Risorse Agricole e Alimentari.

Media partner dell’evento sarà Radio Action, che seguirà in diretta sera per sera l’intera rassegna.

Stamattina, alla conferenza stampa di presentazione, tenutasi a Palazzo dei Normanni, hanno partecipato l’avvocato Salvatore Palazzolo, sindaco di Cinisi che ha voluto ribadire «l’orgoglio di Cinisi che diventa teatro di un appuntamento che mette insieme arte e cultura in un connubio di modernità e tradizione all’insegna della sicilianità» e l’assessore Gaetano Armao, il quale ha dichiarato l’intento dell’intera manifestazione, ovvero «valorizzare ed elevare il dialetto siciliano a vera e propria “lingua”, incrementando l’interesse nei riguardi della cultura locale in tutte le sue espressioni».

Ben tre quest’anno gli ospiti d’eccezione: Luca Barbarossa (nella foto), Richard Smith che con la sua chitarra, conferirà alla rassegna un’inflessione “d’oltreoceano” e Pino Caruso, al quale verrà conferito il premio Città di Cinisi.

[imagebrowser id=77]

Tutti gli spettacoli avranno inizio alle ore 21,30 presso l’Atrio del Palazzo dei Benedettini, sede del comune di Cinisi. L’ingresso è libero sino ad esaurimento posti.

Ecco il programma dettagliato della rassegna:

Giovedì 29 luglio:

Marcello Mandreucci

Sasà Salvaggio

Venerdì 30 luglio:

Giuseppe Castiglia

Luca Barbarossa

Sabato 31 luglio:

Giovanni Cangialosi

The Acappella Swingers

Paride Benassai

Domenica 1 agosto:

Sicily Stars e Francesco Buzzurro

Pino Caruso

Un evento che punta a valorizzare la terra di Sicilia, avvicinando le generazioni più giovani alle nostre origini.