Un pomeriggio tutto dedicato a coloro che hanno la passione per il mare e per le conchiglie, durante il quale sarà possibile imparare a conoscerle, ma anche a classificarle e catalogarle grazie all’aiuto di esperti in materia che risponderanno a tutte le curiosità. Specialmente quelle dei più piccoli.

Si chiama “Semu a Mari”, l’iniziativa promossa domani, sabato 16 maggio, dal gruppo Facebook “M.R.N.” alla Libreria del Mare, al civico 50 di via Cala a Palermo, dove due biologi marini, i dott. Paolo Balisteri e Manfredi Parasporo, inaugureranno la mostra malacologica “Le conchiglie del Mediterraneo”, alla quale seguirà un laboratorio per ragazzi. In tale contesto si parlerà dell’importanza di conoscere le conchiglie, grazie alla catalogazione degli esemplari, mentre la conservazione delle alghe attraverso erbari.

«La scelta del titolo – spiegano gli organizzatori – ha un doppio significato: il primo, è che siamo realmente in un paese dove c’è il mare, al quale dobbiamo guardare con maggiore attenzione; il secondo, che per certi versi ci troviamo in una situazione veramente critica sotto diversi punti di vista. Tra i motivi che richiedono attenzione al mare e a tutto ciò che ruota attorno, infatti, c’è anche il sovra sfruttamento della pesca con metodi intensivi, che sta portando alla scomparsa della piccola pesca».

All’evento prenderà parte anche il dott. Daniele Rizzo, specialista in Dermatologia, che, in simbiosi con entrambi i biologi, spiegherà come difendersi e rimediare ai vari problemi che possono causare le alghe tossiche e le tante tipologie di meduse quando entrano in contatto con la nostra pelle. Lo stesso, proprio in vista della bella stagione, sarà a disposizione di tutti gli intervenuti per rispondere a qualunque domanda riguardante i problemi dermatologici che insorgono quando andiamo al mare”.

Durante il pomeriggio, saranno proiettate delle diapositive sulle diverse forme di vita presenti nel mare: occasione forse unica per gettare uno sguardo sulla relazione che lega o allontana l’uomo dal mare a causa dei suoi discreti interventi di gestione delle risorse o delle innumerevoli operazioni di sovrasfruttamento.
Anche questa volta, come in ogni iniziativa promossa da M.R.N., l’obiettivo dell’evento sarà quello di aiutare con una raccolta fondi un’associazione. In questo caso, sarà il “Movimento per la salute dei giovani”, i cui rappresentanti saranno presenti al pomeriggio in programma per illustrare le tante attività portate avanti.