Sequestrata una nuova casa di appuntamenti a Ragusa nell’ambito di un’operazione contro la prostituzione. E’ la prima del nuovo anno, ma nel 2014 erano stati sigillati 14 appartamenti.

Agenti della Squadra di Mobile di Ragusa sono intervenuti ieri sera in corso Mazzini perchè chiamati dai residenti del quartiere che non sopportavano più quel ‘via vai’ e hanno fatto irruzione nell’abitazione dove si prostituivano due donne domenicane sorprese insieme ad un cliente.

Denunciata la proprietaria dell’immobile per favoreggiamento della prostituzione, la stessa tra l’altro possiede anche un altro stabile che era stato oggetto di controllo pochi mesi addietro dai poliziotti.