Il Gip Luigi Petrucci ha disposto il sequestro preventivo del Palazzetto dello sport di Palermo, chiuso dal marzo 2008 e considerato pericoloso, perchè dal tetto si staccano pezzi di copertura che possono colpire i passanti o gli operai che lavorano nella struttura di Fondo Patti, allo Zen. Petrucci ha accolto la richiesta dei pm Leonardo Agueci, Gaetano Paci e Gaetano Guardì. Custode giudiziario dell’opera sarà il sindaco, Diego Cammarata, che dovrà agire in stretto raccordo con il prefetto, Giuseppe Caruso, per effettuare i lavori urgenti di “messa in sicurezza” del palasport.

L’edificio e’ rimasto aperto solo una decina d’anni, tra il 1998 e il 2008. Al suo interno c’è una sorta di discarica, con tutti i mobili tolti dai palazzi dell’Insula 3 dello Zen 2, abitata fino ai mesi scorsi da occupanti abusivi degli alloggi popolari.