“Siracusa-Catania: l’autostrada della vergogna e del fallimento dell’ANAS in Sicilia. Gallerie ancora al buio, manto stradale deformato in alcune parti”.

“Dopo la polemica estiva durata parecchi mesi, dopo gli impegni assunti sulle modalità e sui tempi dell’esecuzione dei lavori e della conclusione degli stessi, ad oltre un mese dalla conclusione programmata dei lavori, siamo ancora in alto mare”. Lo dichiara l’On. Vincenzo Vinciullo, Presidente della Commissione ‘Bilancio e Programmazione’ all’ARS.

Incidenti, file chilometriche e proteste quotidiane non spingono l’ANAS ad intervenire, a sollecitare la conclusione dei lavori e a consentire un transito più agevole e meno pericoloso a chi da Catania vuole venire a Siracusa e per chi da Siracusa vuole spostarsi verso Catania.

“Una vergogna non più sopportabile che, ha proseguito l’On. Vinciullo, dimostra il fallimento assoluto del sistema ANAS in Sicilia”.
La cosa grave, ha concluso l’On. Vinciullo, è che non siamo in grado di offrire un’alternativa ai cittadini, perché il Consorzio per le Autostrade Siciliane non è meno inefficiente ed inefficace, purtroppo, dell’ANAS.