Formalmente doveva trattarsi di un capannone commerciale a Santa Panagia, ma veniva utilizzato solo di notte e solo dal titolare dell’impresa.

La Guardia di Finanza di Siracusa, durante controlli del territorio pre festivi, ha scelto di approfondire l’indagine per comprendere quali attività si svolgessero in quel capannone.

I Finanzieri, a seguito dell’intervento, esteso anche all’abitazione del titolare dell’attività hanno scoperto che l’uomo di 58 anni, nonostante fosse titolare di una regolare partita Iva esercitava, in mancanza di qualsivoglia autorizzazione, l’attività di tecnico per l’assistenza e manutenzione di apparecchi Misuratori Fiscali (rinvenuti in numerosa quantità ivi compresi pezzi di ricambio).

All’interno della struttura ‘aziendale’ i baschi verdi, tra l’altro, hanno scoperto un allaccio abusivo alla rete elettrica pubblica.

Ma la sorpresa è stata, soprattutto, la scoperta di ben 9 armi da sparo (fucili semiautomatici/automatici e carabine – marca Beretta, Franchi, Breda, Gitti e Crosman), di cui una detenuta illegalmente e 2 canne per fucile, di cui una modificata nonché  di ben 595 cartucce calibro 12.

Tutto è stato sequestrato e il cinquantottenne denunciato