Si svolge oggi pomeriggio il sit in di Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl, a Palazzo delle Aquile in quanto sede del Comune di Palermo. Una manifestazione che mira a “far rispettare al sindaco Orlando gli impegni assunti“, in merito alle diverse problematiche riguardo il personale del Comune stesso.

Lo rendono noto Paola Caselli, segretario aziendale per la Fp Cgil al Comune di Palermo, Nicolò Scaglione segretario aziendale della Cisl Fp Palermo Trapani al Comune di Palermo e Sandra Biasini segretario aziendale della Uil Fpl al Comune di Palermo.

La decisione è arrivata al termine della riunione con il sindaco di Palermo Leoluca Orlando e svoltasi ieri a Palazzo Palagonia.

“Abbiamo voluto sottolineare – spiegano i sindacalisti – la necessità impellente di interventi relativi l’incremento orario del personale neo stabilizzato”.

“L’amministrazione comunale – continuano i tre rappresentanti sindacali – ha accolto positivamente le nostre proposte unitarie sulla stabilizzazione del lavoratori, ex articolo 23, che entro il prossimo 31 dicembre potrebbero perdere il lavoro e l’assunzione dei supplenti per le scuole dell’infanzia, in modo da sopperire ad una carenza cronica di personale. Il sindaco ha anche condiviso la nostra proposta di utilizzare il massimo delle risorse finanziarie disponibili, per garantire un salario di dignità a tutti i lavoratori di questo bacino, a partire dai redditi più bassi, prevedendo un’equiparazione finanziaria della loro busta paga a quella di altre categorie in servizio al Comune”.

Siamo soddisfatti per l’esito di questo primo incontro – concludono Caselli, Scaglione e Biasini – ma manteniamo alta l’attenzione su questi temi e con questa consapevolezza manifesteremo oggi, come avevamo annunciato nei giorni scorsi, per ricordare al Sindaco di Palermo gli importanti impegni assunti ieri”.