Slitta ancora l’apertura della bretella nella zona del viadotto Himera che i siciliani attendono per cercare di raggiungere in tempi almeno accettabili i capoluoghi di Palermo e Catania. Doveva essere pronta il 7 novembre, poi il 10, successivamente venerdì 13, infine doveva essere inaugurata oggi ma non sarà pronta prima di mercoledì.

Bisognerà attendere ancora, dunque, per ripristinare una viabilità, sia pure provvisoria, ben 7 mesi dopo il cedimento del viadotto Himera avveuto in aprile

I lavori ufficialmente sono stati ultimati venerdì ma sono ancora in corso le operazioni di messa in posa della segnaletica. Prima di potere fare transitare le auto devono essere fatti i controlli e le verifiche necessarie e manca ancora il collaudo.

Per fare il punto della situazione oggi è previsto un vertice in prefettura. Doveva trattarsi di una inaugurazione con la presenza del Ministro Delrio ma potrebbe tradursi tutto in una riunione tecnica operativa

La nuova strada è attesa dai siciliani da sette mesi da quando il viadotto Himera si è danneggiato per la frana di Caltavuturo. Grazie a questa bretella chi deve raggiungere Palermo o Catania eviterà i 38 chilometri che si inerpicano per le strade statali delle Madonie. Purtroppo non sarà possibile percorrere l’autostrada di nuovo in due ore ma la deviazione dovrebbe allungare i tempi di un quarto d’ora o venti minuti al massimo