“Non era pensata, immaginata questa mia candidatura. Il Pd me lo ha chiesto e ho deciso di farlo capendo che non ero il candidato della Sardegna, che ero il candidato per il collegio delle due isole”, si presenta così a Catania Renato Soru, ex governatore sardo impegnato nella competizione elettorale delle Europee con la lista del Pd.

Stamani l’esponente democratico ha partecipato ad una conferenza stampa nella sede del Pd etneo dove ha anche incontrato diversi parlamentari che sostengono la sua candidatura.

Sul voto degli scontenti e sul rischio astensionismo, Soru è convinto della necessità di invitare ad esercitare il diritto di voto per cambiare volto all’Europa: “Dovremmo parlare agli elettori di Grillo che sono stati, in tanti, i nostri elettori. Ci sono elettori che consegnano la loro rabbia a Grillo – spiega – vorrei parlare soprattutto a chi ha voglia di mettere da parte la propria rabbia e di trasformare la propria rassegnazione in un più di partecipazione. A loro voglio ricordare che le loro istanze possono avere un’accoglienza migliore e più produttiva dentro il Pd”.

Alla conferenza stampa erano presenti la deputata regionale Concetta Raia, i nazionali Giovanni Burtone e Luisella Albanella, Salvo Andò e Salvo Lisi, presidente e segretario della Fondazione Nuovo Mezzogiorno.