Sospesi i lavori per la realizzazione delle fognature di via Due Vanelle, a monte del canale Boccadifalco, e di via Palmerino, a monte di viale Regione Siciliana a Palermo. Nel corso della riunione di ieri, infatti, la Giunta Comunale di Palermo ha preso atto della risoluzione del contratto per la progettazione e la costruzione delle due nuove fognature, che erano state approvate sei anni fa.

Dopo controlli ed ispezioni, è emerso un mancato rispetto di alcune norme in materia di sicurezza dei lavori, che sono stati quindi sospesi, quando erano a circa il 10% dell’avanzamento. Si trattava di opere per un importo complessivo di 3,6 milioni di euro, il cui progetto esecutivo è stato approvato nel 2009, mentre i lavori sono stati aggiudicati nel 2013 al Consorzio Stabile Polyart di Torino. I cantieri avevano preso il via a dicembre del 2014.

I controlli effettuati dall’amministrazione hanno evidenziato che il Consorzio non risulta più in possesso delle qualificazioni richieste dal bando e che l’impresa individuata, quale esecutrice dei lavori, non è più in possesso dell’attestazione Soa, necessaria per l’esecuzione di appalti pubblici al di sopra dei 150.000 euro. Nei giorni scorsi il Vice Sindaco Emilio Arcuri ha incontrato i residenti per illustrare la problematica e ha disposto appositi interventi di Rap e Amap per la messa in sicurezza in tempi brevi dell’area di cantiere.