Fango, siringhe, pannolini, immondizia e una amalgama di rifiuti di ogni genere. È questo quello a cui va incontro un cittadino palermitano che vuole attraversare  un sottopassaggio della città.

In alcuni casi i rifiuti sono talmente tanti che ostruiscono perfino  il transito. È il caso del sottopasso di Viale Regione Siciliana in corrispondenza della via Altofonte, che collega il quartiere di Villa Tasca a quello di Pagliarelli.

Ieri un gruppo di cittadini palermitani, armati di ramazze, mascherine e detersivi si sono mobilizzati per pulire il sottopassaggio dato che i cumuli di immondizia non consentivano più di attraversarlo e hanno lavorato per tutto il pomeriggio.

“Ma non ci dovrebbe pensare il Comune? – domanda Vito Maiorana, uno dei cittadini a BlogSicilia – Ma noi non paghiamo già per questi servizi? Se dobbiamo pulire noi allora non fateci pagare e noi saremo ben lieti di continuare a pulire,la buona volontà non manca, vogliamo sapere cosa ne fate dei nostri soldi, ci aspettiamo una risposta dagli organi competenti, grazie”.

Effettivamente il Comune ed in particolare l’Amia che dovrebbe provvedere a  rimuovere i  rifiuti dalle strade, se ne infischia altamente di pulire questi sottopassi che diventano sempre più impraticabili anche per l’inciviltà di alcuni persone che lo utilizzano come se fosse una discarica.