Ieri verso le ore 15,30, a Palermo, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Piazza Verdi, nell’ambito di un mirato servizio antidroga svolto nel centrale quartiere al “Ballaro” area abitualmente frequentata da spacciatori e/o tossicodipendenti, hanno arrestato Domenico Fasone, nato a Legnano, 23 anni, residente a Palermo, noto alle forze dell’ordine.

Il presunto pusher dopo essere stato bloccato, a seguito di perquisizione personale, è stato trovato in possesso di 7 grammi di hashish e 4 grammi di marijuana, già suddivisa in dosi, nonché della somma contante di 20 euro.

I Carabinieri, avevano visto in via Nunzio Nasi, angolo via Ballarò, aggirarsi Fasone con fare sospetto.

Alle 16.10 circa, il pusher è stato avvicinato da un soggetto col quale ha dialogato brevemente, Fasone ha fatto cenno al giovane di attenderlo, si è guardato intorno e poi si è diretto con passo spedito fino allo spiazzo antistante il crocevia di via Nunzio Nasi – via Ballarò – via Porta di Castro e dopo essersi guardato nuovamente intorno, si è avvicinato a due cassette di plastica di colore verde poggiate una sopra l’altra, ha alzato quella posta sopra, ha prelevato dall’interno di quella poggiata a terra un sacchetto di plastica trasparente, ha estratto qualcosa, ha occultava nuovamente il sacchetto dentro la cassetta poggiata a terra, ha poggiato, sopra a quest’ultima, l’altra cassetta e si è allontanato.

Dopo si è avvicinato al giovane acquirente al quale ha ceduto presumibilmente stupefacenti in cambio di denaro.

Subito dopo, Domenico Fasone si è spostato in via Ballarò nei pressi di via casa Professa, mentre il “presunto acquirente” si è allontanato imboccando via Nunzio Nasi direzione via Cadorna.

Il pusher, alla vista dei Carabinieri, si è voltato di spalle e ha fatto cadere a terra qualcosa, ma è stato bloccato nell’immediatezza.

Domenico Fasone è stato portato in caserma e sottoposto a perquisizione personale. All’interno della tasca sinistra del jeans, vi era la somma di 20 euro provento dell’attività illecita di spaccio, ed è stato dunque arrestato per i reati di spaccio sostanze stupefacente del tipo “hashish e marijuana”.

Dell’arresto è stata informata la competente Autorità Giudiziaria, che ha disposto per Fasone gli arresti domicliari in attesa dell’udienza di convalida.

La sostanza stupefacente recuperata nel corso delle perquisizioni, è stata sottoposta a sequestro in attesa delle analisi qualitative e quantitative a cura del L.A.S.S. Carabinieri di Palermo.