Un arresto e una denuncia in stato di libertà per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio a Campofelice di Roccella, nel Palermitano.

E’ il risultato dei i controlli, preventivi e repressivi, disposti dalla Compagnia Carabinieri di Cefalù per contrastare gli illeciti penali ed amministrativi allo spaccio e consumo di sostanze stupefacenti lungo le principali vie di comunicazione del comprensorio cefaludese.

Erano da poco trascorse le ore 17,30 quando, nei pressi della frazione Buonfornello di Campofelice di Roccella, i carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Cefalù hanno notato e seguito una city-car a bordo della quale stavano viaggiando, in direzione di Catania, due persone.

In prossimità dello svincolo autostradale di Scillato, gli investigatori hanno intimato l’alt al conducente dell’automobile. Alla vista dei militari, l’uom seduto accanto al conducente ha tentato di disfarsi, lanciandolo dal finestrino, di un panetto di hashish che aveva addosso.

Arrestata la marcia dell’autovettura, i Carabinieri dopo aver identificato gli occupanti – il proprietario e conducente, il 42enne M.m., ed il passeggero, il 29enne Giuseppe Tilaro, entrambi di Enna e noti alle forze dell’ordine – riuscendo a recuperare la sostanza stupefacente, del peso di circa 100 grammi.