“È stato firmato oggi al Miur l’accordo con gli enti territoriali per il passaggio allo Stato di 128 insegnanti e 22 funzionari Ata di alcune scuole civiche statizzate. Un atto che garantisce oltre alla stabilità del personale, anche il mantenimento della continuità didattica, fondamentale per i nostri ragazzi, e un vantaggio economico non indifferente per le ex province”. A dichiararlo è il sottosegretario all’Istruzione, Davide Faraone.

L’accordo, che è stato inviato alla Corte dei Conti per essere registrato, interessa l’Istituto Tecnico Carpeggiani di Ferrara, la Scuola Primaria S. Giusto di Milano, l’Istituto Tecnico Agrario Umberto I della provincia di Barletta Andria Trani, l’Istituto Fermi di Modena e l’Istituto provinciale di lingue e culture Ninni Cassarà di Palermo. Il percorso di mobilità volontaria del personale si concluderà entro il primo febbraio 2016. Prosegue anche l’iter di passaggio allo Stato del personale docente e Ata del Liceo Abramo Lincoln di Enna. Il Miur si è impegnato ad accantonare i posti che si renderanno disponibili nei prossimi anni.

“È importante – continua Faraone – che ciascuna istituzione lavori in sinergia con le altre per garantire ai nostri ragazzi e a chi lavora ogni giorno per e nelle nostre scuole, un futuro all’altezza delle loro aspettative. Ministero, enti territoriali, singole scuole: non perdiamo di vista – conclude – l’importanza della qualità di una didattica e di una formazione che siano al servizio delle nuove generazioni e del domani del nostro Paese”.