C’è ancora tempo per vivere la magia del pranzo di Natale immersi nella storia e nell’arte. Sarà, infatti, la meravigliosa sala affrescata neopompeiana del Caffè del Teatro Massimo a fare da sfondo a un momento unico da passare con i propri cari, tra delicate note musicali che faranno da contrappunto a un altrettanto delicato menu pronto a evocare i sapori dell’Oriente.

Veramente speciale il Natale che attende quanti vorranno trascorrere il 25 dicembre nella speciale atmosfera di questo Caffè, proprio quello che ospitava lo storico circolo della stampa, ma anche quello che durante la Belle Epoque diventò emblema indiscusso della Palermo Liberty e centro di incontri e di svago della buona società del tempo.

Un luogo unico, pieno di storia e di anima che, proprio in occasione del pranzo di Natale, offrirà la possibilità di immergersi tra i colori del Mediterraneo e gli odori delle pinete. Ricco e irrinunciabile il menù in programma: gambero in kataifi con riduzione di aceto balsamico, risotto ai funghi porcini e ricci, trancio di pesce spada in crosta di pistacchio o filetto ai porcini e marsala.

Sono, queste, solo alcune delle prelibatezze che si potranno assaporare, godendo anche del piacere di osservare i magnifici presepi barocchi e del primo Novecento in corallo mediterraneo, esposti per l’occasione da Fecarotta Antichità. Info e prenotazioni al tel. 091.6196404 o al cell. 348.7018331.