Dallo Stretto alla Nasa. E’ questo il futuro di una giovane studentessa messinese, Damiana Catanoso, che si recherà negli Usa su invito del governo statunitense per assistere al lancio del prossimo modulo marziano Maven.

Come riporta la Gazzetta del Sud, la giovane si è aggiudicata questo premio nella famosa competizione internazionale in ambito aerospaziale “International Space Apps Challenge” nella qualità di componente del team “Green on the red Planet”, chiamato a rappresentare l’Italia.

Il progetto presentato dalla squadra di cui fa parte la studentessa messinese, che si è diplomata al liceo “Seguenza” ed ora studia ingegneria aerospaziale all’Università “La Sapienza”, si è distinto particolarmente, tanto da conquistare il primo posto nazionale ed il secondo a livello internazionale nella rassegna.

Il gruppo vincitore si è aggiudicato il premio sulla categoria “Deployable Greenhouse”, per la progettazione di un modulo contenente una serra ripiegabile e autosostenibile da inviare su Marte in previsione del futuro mantenimento di quattro astronauti.

(foto da facebook)