Protesta degli studenti di Lettere stamani davanti al Rettorato di Piazza Marina, a Palermo. Gli universitari, una trentina circa, per protestare contro il mancato inizio dell’anno accademico a Lettere e Filosofia, si sono travestiti da operatori ecologici ed hanno pulito simbolicamente la piazza, proprio davanti Palazzo Steri.
“A causa della protesta dei ricercatori e della presa di posizione del Consiglio di facolta’, Lettere e’ sostanzialmente l’unica facolta’ dell’ateneo di Palermo – spiega in una nota Valeria Mannino, rappresentante in Consiglio di Facolta’ – che rischia la totale paralisi didattica, nonostante i ripetuti richiami del Rettore Lagalla.

Gli studenti chiedono l’avvio immediato dell’anno accademico entro l’8 novembre, come nelle altre facolta’, e che vengano garantiti esami e lauree”.